1) Prova attitudinale musicale

a) Dettato sonoro: al candidato vengono presentati uno o più eventi sonori di natura elettronica dei quali deve fornire una rappresentazione grafica in notazione libera e una descrizione verbale analitica degli elementi interni che compongono il singolo evento.

b) Cultura musicale elettroacustica: al candidato vengono fatti ascoltare uno o più estratti di un'opera di musica elettronica tratta dal seguente elenco. Egli dovrà collocare il brano ascoltato nel panorama storico della musica elettronica dando indicazioni sull'autore e sulle tecniche di realizzazione.

Elenco di opere di musica elettronica:

Luciano Berio, Thema (Omaggio a Joyce) (1958), Visage (1961); John Cage, Fontana Mix (1958); Franco Evangelisti, Incontri di fasce sonore (1957); György Ligeti, Artikulation (1958); Glissandi (1957); Bruno Maderna, Continuo (1958); Musica su due dimensioni (1958); Luigi Nono, La Fabbrica Illuminata (1965); Ricorda cosa ti hanno fatto in Auschwitz (1965); Henri Pousseur, Scambi (1957); Steve Reich, Come out (1966); Pierre Schaeffer, Etude aux Objects (1959); Karlheinz Stockhausen, Gesang der Jünglinge (1955-56); Kontakte (1959-60); Mikrophonie I (1964); Edgard Varèse, Poème électronique (1958); Iannis Xenakis, Concrete PH (1958).

Testi consigliati (uno a scelta):

  • Henri Pousseur (a cura di), La Musica Elettronica, Feltrinelli, Milano, 1976.
  • Joel Chadabe, Electric Sound. The Past and Promise of Electronic Music, Prentice Hall, 1997.
  • Francesco Galante e Nicola Sani, Musica espansa, Ricordi LIM, Lucca, 2000.
  • Peter Manning, Electronic & Computer Music, OUP, Oxford, 2004 (II ed.).
  • Giacomo Fronzi, Electrosound. Storia ed estetica della musica elettronica, EdT, Torino, 2013.
  • Timeline della musica elettroacustica
  • Timeline della computer music

2) Prova attitudinale strumentale

a) Elettroacustica:

Esercizio pratico di utilizzazione della catena elettroacustica: microfono, mixer, amplificatore, altoparlante.

b) Informatica:

Esercizio pratico che attesti la conoscenza delle nozioni elementari per l'uso dell'elaboratore: conoscenza e uso di almeno un sistema operativo, editing di testi, esecuzione di un programma, utilizzazione di un browser per la ricerca in Internet e di un programma di posta elettronica; operazioni elementari sui files (copia, incolla, cancella, ecc.).

3) Prova teorica

a) Elementi di acustica e psicoacustica

Testi consigliati (uno a scelta):

  • F. Alton Everest, Manuale di acustica, Hoepli, Milano, 1996.
  • Andrea Frova, Fisica nella musica, Zanichelli, 1999.
  • S. Cingolani e R. Spagnolo, Acustica musicale e architettonica, UTET, Torino, 2007 (II ed.).

b) Elementi di informatica musicale

Formati digitali, campionamento dei suoni, tecniche di sintesi e di elaborazione dei suoni, MIDI

Testi consigliati (uno a scelta):

  • Curtis Roads, The Computer Music Tutorial, MIT Press, Cambridge-London, 1996.
  • Vincenzo Lombardo, Andrea Valle, Audio e multimedia, Apogeo Education - Maggioli Editore, Milano, 2014 (IV ed).
  • Miller Puckette, Teoria e tecnica della musica elettronica, 2006 (trad. it. 2017)
c) Storia della musica del Novecento
Al candidato vengono fatti ascoltare uno o più estratti di un'opera musicale del XX secolo. Egli dovrà collocare il brano ascoltato nel panorama storico, dando indicazioni su tecnica compositiva, estetica e personalità musicale dell’autore.
Testi consigliati (uno a scelta):
  • Guido Salvetti, Storia della Musica. La Nascita del Novecento, Torino, EDT 1996 (II ed.).
  • Gianfranco Vinay, Storia della Musica. Il Novecento nell'Europa orientale e negli Stati Uniti, Torino, EDT 1996 (II ed.).
  • Andrea Lanza, Storia della Musica. Il Secondo Novecento, Torino, EDT 1996 (II ed.).

4) Colloquio
Discussione sulle prove teoriche e pratiche. Presentazione da parte del candidato di uno o più progetti compositivi originali eventualmente realizzati con l’utilizzo di tecnologie elettroacustiche.
Durata dell’esame
Prove pratiche: 45’ circa
Colloquio: 15’ circa